Novartis verso un fatturato e utili record nel 2009: dati a 9 mesi


22 Ottobre 2009 - Secondo Daniel Vasella, chairman e CEO di Novartis, gli investimenti in Ricerca & Sviluppo ( R&S ) stanno dando risultati eccellenti, con numerose approvazioni chiave nel 2009, tra le quali si segnalano l'antitumorale Afinitor ( Everolimus ) e il farmaco biotecnologico Ilaris ( Canakinumab ). Le forniture di vaccini contro l'influenza pandemica A/H1N1 sono in corso e Novartis sta lavorando a pieno ritmo per rispondere alle richieste delle autorità pubbliche. Anche Sandoz ha registrato buoni risultati e la situazione negli Stati Uniti si è risollevata. Ci attendono risultati record per l'intero 2009, sulla base dei significativi progressi realizzati finora.

Il fatturato del Gruppo Novartis è cresciuto dell'8% in valute locali, ma è rimasto stabile in dollari, a 31,3 miliardi di dollari. Anche Sandoz ( +4% v.l. ) e Consumer Health ( +3% v.l. ) hanno fornito il loro contributo.
Le Region con le migliori performance sono Europa ( 12,9 miliardi di dollari, +7% v.l. ), Stati Uniti ( 10,1 miliardi di dollari, +5% v.l. ), nonché i primi sei mercati emergenti ( 2,8 miliardi di dollari, +16% v.l. ).
I maggiori volumi di vendita hanno contribuito alla crescita per 7 punti percentuale, mentre le variazioni di prezzo per 1 punto. Il rafforzamento del dollaro, rispetto allo stesso periodo del 2008, ha però controbilanciato, di 8 punti percentuale, l'espansione del business.

Il risultato operativo è cresciuto dell'1%, a 7,3 miliardi di dollari, e di un più consistente 11% se non si considerano, per i periodi di riferimento, le fluttuazioni valutarie, gli eventi eccezionali e l'ammortamento delle immobilizzazioni immateriali. I Farmaceutici, dove il risultato operativo cresce dell'8%, e i guadagni in termini di produttività in tutte le Divisioni hanno fornito risorse per l'espansione del business e portato a un miglioramento del margine operativo del Gruppo di 0,2 punti percentuale, fino al 23,4% del fatturato.

L'utile netto, tuttavia, è sceso dell'8%, a 6,1 miliardi di dollari, a causa dell'impatto dei costi finanziari relativi all'acquisizione di Alcon, nonché degli investimenti in Roche e Alcon nel terzo trimestre del 2009 e di più elevati oneri fiscali. Nei primi nove mesi del 2009, l'utile per azione ( EPS ) è diminuito a 2,69 dollari rispetto a 2,93 dollari nello stesso periodo del 2008.

In questi primi nove mesi del 2009, Novartis ha raccolto i frutti dei suoi costanti investimenti a lungo termine nell'innovazione, ottenendo oltre 30 approvazioni dalle maggiori Autorità regolatorie e progressi significativi nella pipeline di R&S del Gruppo. Tra le approvazioni si ricorda l'antitumorale Afinitor, la terapia antipertensiva in associazione fissa Valturna ( Aliskiren + Valsartan ), il farmaco per alcune malattie autoinfiammatorie Ilaris e i vaccini per l'influenza pandemica A/H1N1.
Stanno procedendo rapidamente anche i farmaci nell'ultimo stadio della pipeline: si attende presto l'approvazione dell'Autorità regolatoria europea, EMEA, per QAB149 ( BPCO ), mentre ulteriori dati positivi di fase III, presentati a settembre 2009, hanno riaffermato le potenzialità di FTY720 nella sclerosi multipla.

Oltre agli investimenti in innovazione, Novartis sta rafforzando in modo selettivo i suoi business, espandendosi nei mercati in forte crescita e migliorando l'efficienza organizzativa.

I mercati a più elevato tasso di crescita stanno contribuendo sempre di più all'espansione del business. Il fatturato nei principali 6 mercati emergenti è cresciuto del 16% in valute locali, a 2,8 miliardi di dollari nei primi nove mesi del 2009, con segnali solo limitati, fino ad oggi, di effetti negativi della congiuntura economica globale. Questi sei mercati ( Brasile, Cina, India, Russia, Corea del Sud e Turchia ) rappresentano il 9% del fatturato del Gruppo per questo periodo del 2009.

I nuovi prodotti stanno modificando il profilo dei Farmaceutici e collocano Novartis tra le aziende del settore a più rapida crescita. Nei primi nove mesi del 2009, i prodotti di recente lancio hanno realizzato una crescita dinamica ( +88% v.l. ) e un fatturato di 3,3 miliardi di dollari, pari al 16% del fatturato complessivo, rispetto al 9% dello stesso periodo del 2008. I nuovi prodotti approvati nel 2009, come Afinitor e Ilaris, sono pronti a contribuire all'espansione del business.
In Giappone, nel 2009 sono stati finora approvati cinque nuovi farmaci ( Tasigna, Xolair, Co-Diovan / CoTareg, Lucentis e Rasilez / Tekturna ).

La Divisione Vaccini e Diagnostici ha iniziato a consegnare i vaccini per il nuovo ceppo influenzale H1N1 nell'ultima settimana di settembre, appena ricevuta l'approvazione delle Autorità regolatorie di Stati Uniti ed Europa. La produzione su larga scala dell'antigene continua in tutti i siti europei. Approssimativamente, si prevede di produrre, entro la fine del 2009, da 90 a 120 milioni di dosi, con un contributo previsto, al fatturato dell'ultimo trimestre dell'anno, tra i 400 e i 700 milioni di dollari circa. All'inizio di ottobre, Novartis ha anche portato a termine la fornitura di 27 milioni di vaccini per l'influenza stagionale al mercato statunitense, in anticipo rispetto al previsto per consentire di iniziare prima la vaccinazione.

Sandoz ha completato, in settembre, l'acquisizione da EBEWE Pharma della divisione delle specialità generiche iniettabili, per 0,8 miliardi di euro ( 1,2 miliardi di dollari ), creando una nuova piattaforma per la crescita globale e migliorando l'accesso ai farmaci generici oncologici. Questa operazione è indirizzata a sostenere un'ulteriore espansione nel mercato delle specialità iniettabili, in rapida crescita, e rappresenta un'importante estensione del portafoglio di Sandoz.

Consumer Health sta preparando l'imminente lancio negli USA di Prevacid 24HR, prima versione OTC di Lansoprazolo per il trattamento della pirosi gastrica frequente e importante integrazione per l'attuale portafoglio della divisione, attualmente costituito da 15 brand globali con un fatturato annuale di oltre 100 milioni di dollari. Novartis intende far rientrare Prevacid 24HR nella top-five dei brand OTC negli USA, dove questo inibitore della pompa protonica ha 3 anni di esclusività sul mercato.

Novartis si aspetta di realizzare solide performance operative nel 2009. Il fatturato del Gruppo dovrebbe conoscere una crescita compresa tra il 5 e il 9%, sempre in valute locali, anche escludendo le vendite previste di vaccini per l'influenza pandemica A/H1N1 nel quarto trimestre del 2009. Per i Farmaceutici, nel 2009, ci si aspetta un'espansione a due cifre del fatturato in valute locali. Si prevede che risultato operativo e utile netto raggiungano livelli record in valuta costante per l'intero anno, anche escludendo il contributo delle vendite del vaccino pandemico per l'influenza A/H1N1. Tuttavia le perdite dovute ad andamenti valutari potrebbero, in fase di consolidamento dei risultati, ridurre in modo significativo la crescita.

a) Farmaceutici: 20,8 miliardi di dollari ( +4%, +11% v.l. ) - Dinamica e sostenuta la performance in valute locali grazie alla rapida espansione dei prodotti di recente lancio e alla crescita a due cifre in tutte le Region. Il rollout globale di nuovi prodotti, tra i quali Lucentis, Exforge, Exjade, Exelon Cerotto, Aclasta / Reclast e Rasilez / Tekturna, sta rigenerando il portafoglio e ha contribuito per 3,3 miliardi di dollari al fatturato in questi primi nove mesi del 2009. Questi prodotti rappresentano il 16% del fatturato, rispetto al 9% del 2008, e otto punti percentuali della crescita dell'11% del fatturato della divisione in valute locali.

Espansione a due cifre, in valute locali, in tutte le aree terapeutiche. L'Oncologia ( 6,5 miliardi di dollari, +13% v.l. ), la franchise più ampia, è cresciuta grazie a Glivec / Gleevec ( 2,9 miliardi di dollari, +12% v.l. ), Femara ( 925 milioni di dollari, +16% v.l. ) ed Exjade ( 469 milioni di dollari, +30% v.l. ).
La franchise strategica Cardiovascolare e Metabolismo ( 5,4 miliardi di dollari, +12% v.l. ) è stata trainata dai nuovi farmaci Exforge ( 475 milioni di dollari ) e Rasilez / Tekturna ( 202 milioni di dollari ), nonché dal prodotto di punta Tareg / Diovan ( 4,4 miliardi di dollari, +5% v.l. ). Galvus ( 115 milioni di dollari ), farmaco per il diabete, ha superato i competitor in alcuni mercati chiave in Europa, America Latina e Asia. Neuroscienze e Oftalmica ( 3,3 miliardi di dollari, +13% v.l. ) sono state trainate da Lucentis ( 858 milioni di dollari, +48% v.l .) ed Exelon ( 687 milioni di dollari, +24% v.l. ).

Solide performance in Europa ( 7,6 miliardi di dollari, +11% v.l. ), nonché in America Latina e Canada ( 1,8 miliardi di dollari, +14% v.l. ). Sono stati registrati utili anche negli Stati Uniti ( 7,1 miliardi di dollari, +10% v.l. ), mentre il Giappone ( 2,2 miliardi di dollari, +9% v.l. ) ha tratto beneficio dai lanci di nuovi prodotti. I sei mercati emergenti di Brasile, Cina, India, Russia, Corea del Sud e Turchia ( 1,8 miliardi di dollari, +19% v.l. ) mantengono un buon ritmo di crescita.

b) Vaccini e Diagnostici: 1,0 miliardi di dollari ( -18%, -13% v.l. ) - Tra i motivi della flessione, una forte riduzione nelle forniture di vaccini per l'influenza pandemica aviaria H5N1 rispetto allo stesso periodo del 2008 e minori vendite dei vaccini anti-TBE ( contro l'encefalite da zecche ) in Europa. Il fatturato dei vaccini per l'influenza stagionale è sceso nel 2009, soprattutto a causa della pressione sui prezzi negli USA.

c) Sandoz: 5,4 miliardi di dollari ( -7%, +4% v.l. ) - Sandoz ha realizzato tre trimestri di crescita costante, al 4% in valute locali rispetto all'1% in valute locali del 2008. Le vendite di generici in Germania sono cresciute ( +5% v.l. ) in un mercato in flessione, raggiungendo una quota del 29%, grazie ai lanci che compensano gli effetti del passaggio a un sistema di gare pubbliche da parte di alcuni provider assicurativi. Le vendite di generici e biosimilari negli Stati Uniti ( +1% ) hanno visto 18 nuovi lanci nei primi nove mesi del 2009 ( rispetto ai 17 di tutto il 2008 ), ma l'erosione dei prezzi ha in parte annullato gli effetti dei maggiori volumi. Più elevate le performance delle altre Region, trainate dall'Asia/Pacifico ( +20% v.l. ) per la crescita in Cina e Giappone.

d) Consumer Health: 4,2 miliardi di dollari ( -6%, +3% v.l. ) - Ciba Vision è la società a più rapida crescita nel settore delle lenti a contatto e i prodotti di manutenzione, trainato dall'espansione di nuovi prodotti che hanno alimentato una solida crescita in valute locali. Animal Health è cresciuta più del suo mercato, a livello globale, e ha guadagnato quote nel mercato statunitense dei parassiticidi, mentre OTC ha realizzato performance progressivamente sempre migliori nel corso dell'anno.

XageneFinanza2009



Indietro

2000-2014© XAGENA srl - P.IVA: 04454930969 - REA: 1748680 - Tutti i diritti riservati - Disclaimer