Nuova Opel Astra: lancio in Svizzera alla fine del 2009


13 Maggio 2009 - La fusione fra eccellenza ingegneristica tedesca, design fluido con linee scultoree e tecnologie innovative accessibili, consente alla nuova Opel Astra di fare propria la filosofia che ha reso Insignia la berlina media più venduta in Europa dopo poche settimane dalla sua commercializzazione.
La nuova compatta Opel debutterà il prossimo 17 settembre all’IAA di Francoforte in veste di una dinamica 5 porte. Lancio in Svizzera alla fine del 2009.

La nuova generazione di Astra aggiunge molti dispositivi per il comfort e dotazioni di sicurezza nel segmento C, gli stessi che Insignia ha già introdotto per prima nella propria categoria. Saranno infatti disponibili tecnologie all’avanguardia come il nuovissimo telaio meccatronico, il sistema di illuminazione AFL+, una telecamera frontale in grado di riconoscere i segnali stradali e la più avanzata scienza della postura applicata ai sedili ergonomici con il sigillo di qualità AGR ( Azione Schiena Sana ).

Con 4,42 metri di lunghezza, la nuova Astra offre ancora più spazio e comfort per i passeggeri anteriori e posteriori grazie a un passo maggiorato di 71 mm. Le linee slanciate e affusolate della carrozzeria, studiate in funzione della massima efficienza, sono state progettate grazie alla collaborazione tra il team di designer e gli ingegneri di aerodinamica, che hanno testato l’auto nella galleria del vento per 600 ore.

Le eleganti proporzioni conferiscono alla nuova Opel Astra una linea distintiva: il parabrezza decisamente inclinato, l’abitacolo proiettato in avanti e la linea del tetto tronca posteriormente che rende ancora più interessante il tradizionale taglio del portellone posteriore.

Nella nuova Astra, è stata data un’interpretazione più fresca ai temi stilistici introdotti da Insignia, come l’ala e la lama, perché è importante che ogni modello Opel abbia una propria personalità , dice Mark Adams, Vice Presidente del Design, General Motors Europe. Per questo vedete delle doppie ali in ognuno dei gruppi luce posteriori e una dinamica lama rovesciata sul fianco che si ricollega al potente movimento del finestrino posteriore e del montante C. Gli interni sfruttano gli stessi elementi del design esterno, esaltando l’armonia dell’insieme. Uno speciale sforzo è stato anche rivolto ad aggiungere numerose e versatili soluzioni per riporre gli oggetti.

Il nuovo telaio della Opel Astra è stato sviluppato come un sistema meccatronico che integra appieno funzioni meccaniche e controlli elettronici. Come per Insignia, la nuova Astra può disporre del sistema di sospensioni adattative FlexRide, una rarità in questo segmento, che si adattano continuamente allo stile di guida ed alla velocità con la quale si affrontano le curve, pur tenendo conto delle preferenze di chi sta dietro al volante – che può scegliere fra tre modalità dinamiche: Standard, Sport e Tour.

Ulteriori caratteristiche tecniche innovative presentate per la prima volta dalla Insignia e introdotte nel segmento delle compatte dalla nuova Astra sono:

– Una nuova generazione di fari bi-xeno denominati Advanced Forward Lighting ( AFL+ ) che cambiano di intensità e si orientano assecondando costantemente lo stile di guida e le condizioni della strada e meteo prevalenti grazie a nove diverse funzioni di illuminazione;

– Il sistema di ripresa con telecamera frontale Opel Eye, in grado di riconoscere i segnali stradali e avvertire il conducente quando l’auto esce inavvertitamente dalla propria carreggiata di marcia.

– Sedili anteriori ergonomici, sviluppati per un supporto ottimale e, naturalmente, per offrire ancora più sicurezza. Sono gli unici nel segmento delle compatte ad avere il sigillo di qualità AGR ( Azione Schiena Sana ).

La gamma motori si focalizza su 8 efficienti e performanti motori Euro 5. Tutti, ad eccezione dei propulsori benzina e diesel entry level, sono abbinati a un cambio manuale a sei marce. Farà il suo debutto anche un nuovo compatto cambio automatico con funzione Active Select.

La gamma di motori CDTI turbodiesel include quattro motori common-rail, iniezione multipla, da 1.3 a 2.0 litri con potenza che va da 70 kW / 95 CV a 118 kW / 160 CV. Tutti sono equipaggiati con filtro antiparticolato. Tra le motorizzazioni, non può mancare una versione ecoFLEX con consumi ed emissioni di CO2 particolarmente contenuti.

I quattro motori a benzina da 1.4 e 1.6 litri possono contare su potenze che vanno da 74 kW / 100 CV a 132 kW / 180 CV. Una nuova unità Turbo downsized da 103 kW / 140 CV sostituisce l’attuale 1.8 aspirato. Grazie alle eccezionali caratteristiche tecniche di questa gamma di motori, il 1.4 Turbo sviluppa il 14% di coppia in più mantenendo i consumi a un livello sensibilmente inferiore.

Forte della sua grande tradizione nel segmento delle compatte in cui Opel è entrata nel 1936 con la prima Kadett, la Opel Astra è una delle prime tre vetture compatte più vendute in Europa in assoluto – in un segmento che pesa per il un quarto del mercato complessivo dell’automobile. Le vendite relative ad Astra rappresentano un terzo di tutti gli ordini Opel, pari a un volume medio di quasi 500.000 unità all’anno.

XageneFinanza2009



Indietro

2000-2014© XAGENA srl - P.IVA: 04454930969 - REA: 1748680 - Tutti i diritti riservati - Disclaimer